Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su X, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie secondo la nostra policy sui cookie

ADJ Blue Defence – Proteggi i tuoi occhi!

Queste lenti permettono un’elevata protezione dalla luce blu proveniente dagli schermi LED come ad esempio Monitor, TV, Notebook, Tablet e Smartphone. Hanno un colore trasparente con riflessi ambrati, che bloccano e respingono la luce blu.
Queste lenti consentono un utilizzo dei propri dispositivi senza alterazioni di colori consistenti. Consigliati a chi viene esposto in maniera moderata a fonti di luce blu. Indossiamo gli occhiali Blue Defence che ci proteggono dalle sorgenti luminose con un’elevata emissione di luce blu.
I dati tecnici e gli accessori in dotazione corrispondono alle indicazioni della casa produttrice.(stn)

Le lenti high protection permettono un‘elevata protezione dalla luce blu proveniente dagli schermi LED come ad esempio Monitor, TV, Notebook,Tablet e Smartphone. Hanno un colore trasparente con riflessi ambrati, che bloccano e respingono la luce blu.
Queste lenti consentono un utilizzo dei propri dispositivi senza alterazioni di colori consistenti. Consigliati per chi viene esposto in maniera moderata a fonti di luce blu.

I nostri occhi sono preziosi
Gli schermi a LED di computer, tv, smartphone e tablet emettono un particolare tipo di luce, chiamata blu che può essere dannosa.

Proteggiamoli dalla luce blu
Indossiamo gli occhiali Blue Defence che ci proteggono dalle sorgenti luminose con un’elevata emissione di luce blu.

Cos’è la “luce blu”?
La luce blu fa parte dello spettro luminoso a cui siamo esposti durante la giornata.
La luce solare è ricca di questa frequenza luminosa molto energetica ed è preziosa per garantirti la vita. Come tutti sappiamo, l’esposizione alla luce naturale dei giorno è fondamentale per assicurarci una buona salute.

Abbiamo bisogno della luce blu
Ma solo di quella naturale, che si attenua al tramonto, per poi svanire durante la notte. Se vivessimo secondo natura, di notte i nostri occhi non sarebbero sottoposti continuamente alla luce. L’esposizione alla luce blu prodotta da una fonte artificiale rischia di danneggiare, oltre agli occhi, la nostra salute.

Sovraesposizione da luce blu
La tecnologia ha pero cambiato le regole naturali a cui il nostro corpo è abituato.
Oltre ad avere illuminato la notte, ora l’abbiamo caricata di luce blu, proveniente dai dispositivi elettronici a LED. Non solo: mentre la luce solare che percepiamo è luce riflessa, quella dei nostri dispositivi è luce diretta.

Cosa facciamo ai nostri occhi?
Un’esposizione costante alla luce blu può causare la Computer Vision Syndrome. Una sindrome da visione i cui non trascurabili effetti sono: fastidio e secchezza degli occhi, arrossamento e bruciore della congiuntiva e nei peggiore dei casi anche danni più gravi alla vista.

Insonnia e mal di testa
La luce blu e in grado di attraversare il tratto retino-ipotalamico responsabile della regolazione del ritmo circadiano. Lo sfasamento di questo importantissimo ritmo può portare a spiacevoli conseguenze come: l’insonnia, l’irritabilità e anche a frequenti mai di testa.

Inibizione della melatonina
Tutti conoscono la melatonina, spesso utilizzata per alleviare i disturbi dei jet leg.
La luce blu sopprime la produzione di questo prezioso ormone prodotto dalla ghiandola pineale anche per avvertirci che è venuto il momento di dormire.

Le sorgenti artificiali di luce blu includono: gli schermi a LED di TV, monitor di computer, portatili, tablet e smartphone.

ADJ Blue Defence – Proteggi i tuoi occhi!
PROTEGGI I TUOI OCCHI E LA TUA SALUTE CON I NUOVI OCCHIALI BLUE DEFENCE DI ADJ

Spettro luminoso e temperatura di colore
La luce dei LED è oggi a forte componente blu: infatti il picco di emissione si attesta attorno a 460nm (illustrato in figura con una linea continua “Blue-Rich LED”)

Questo valore è ben lontano rispetto alla curva tipica della visione mesopica notturna (linea tratteggiata “Photopic Sensitivity”) che ha picco attorno a 550nm per luminanze, come da definizione internazionale, comprese fra 0,005cd/m2 e 10cd/m2 (le autostrade al massimo si devono illuminare a 2cd/m2).

Purtroppo questa forte emissione nel blu si manifesta con una luce estremamente fredda e estranea e di conseguenza le temperature di colore sono molto elevate, appunto tendenti al blu, da 4000-5000-6000 e fino anche a 7000 K.

Usando led con temperatura di colore inferiore il picco si riduce ed aumenta la componente secondaria ben più vicina e compatibile con la classica visione notturna ed una maggiore gradevolezza della luce, ma questa componente secondaria diventa sufficientemente importante solo quando si scende a temperature di colore inferiori a 3500 K (meglio ancora, inferiori a 3000 K).

Oggi purtroppo i più diffusi e noti LED in commercio hanno temperature di colore superiore a 3500K. Solo da poco iniziano ad essere commercializzati led più caldi e gradevoli con temperature di colore da 3000-3500 K massimo e quindi più adeguati alla visione notturna.

dettagli 900-00001

dettagli 3

dettagli 2

dettagli 4